Progetto parco-parcheggio ex Caserma Prandina

Protocollato al Comune di Padova il 7 Gennaio 2019

Da quando il nostro gruppo si è impegnato nella lotta al parcheggio selvaggio si è posto il problema di come estendere i parcheggi regolari. È così che il 1 giugno 2018 abbiamo protocollato al Comune la nostra idea di parco/parcheggio, per soddisfare le esigenze di aree di sosta e l’aumento del verde cittadino.

Da allora il progetto è cresciuto in termini di studio di fattibilità e raccolta di informazioni: non ci sono particolari vincoli della Sovrintendenza nel sottosuolo o per i manufatti presenti e il parcheggio sotterraneo ad un piano permette di disporre di un numero elevato di posti auto.

Le tavole che seguiranno sono, per quanto ancora sommarie, una prima bozza di lavoro da cui iniziare un confronto costruttivo, ribadendo la convinzione che tale spazio possa avere tre anime:

  • un parcheggio sotterraneo a sostegno delle attività commerciali del centro storico (rivalutazione di aree centrali ad oggi adibite a parcheggio come Piazza Insurrezione);

  • un parco urbano attraversato da una pista ciclabile ai piedi di un suggestivo lungo tratto di mura (di notevole valore all’interno del progetto “Parco delle Mura”);

  • un luogo che non sia solo punto di arrivo ma anche di partenza, con le strutture esistenti adibite a nuovi spazi per il settore terziario e motivo di scoperta di nuovi luoghi turistici (come il complesso di San Benedetto) all’interno di un grande percorso culturale esteso a tutta la città.

Quanto presentato, come tutto l’operato di inCivilis è totalmente svolto a titolo gratuito, e senza secondi fini, da cittadini consci del loro doveroso ruolo attivo nella città.

Altri post simili